Home » Volumi » Norme: griglia per i revisori

Norme: griglia per i revisori

Griglia di valutazione

 

La ringraziamo per aver accettato di valutare questo contributo. La preghiamo di voler utilizzare esclusivamente la presente griglia di valutazione, senza operare sul file del contributo, rispondendo su tutti i punti. Alla fine della valutazione potrà inoltre fornire facoltativamente dei suggerimenti per l’autore e/o per il/i curatore/i (questi ultimi non saranno letti dall’autore).

Disponibilità del revisore a riesaminare il contributo dopo le eventuali rettifiche da parte dell’autore


No

Titolo del contributo:


1. Valutazione

Per ogni voce, la risposta a. vale 5 punti, la b. 4, la c. 3, la d. 2 e la e. 1 solo punto. Ognuno dei due revisori ha, dunque, a disposizione un massimo di 30 punti. Il contributo si riterrà accettato se avrà totalizzato, in base alle valutazioni espresse da entrambi i revisori, almeno 35 punti. Al di sotto di questo punteggio il contributo non sarà pubblicato. Il contributo che avrà ottenuto almeno 35 punti dovrà comunque essere sottoposto alle eventuali rettifiche richieste dai revisori.

Originalità: Il lavoro contribuisce ad apportare nuove conoscenze negli studi sul Giappone?
a. Molto originale. Pochissimi studiosi di questo campo avrebbero messo insieme tali idee.
b. Originale. Problematiche e metodologia sono nuove e degne di nota.
c. Moderatamente originale. Vengono introdotte alcune idee nuove nell’ambito di un quadro di riferimento consolidato.
d. Poco originale. Contiene solo qualche miglioramento minore di temi già noti.
e. Assolutamente non originale. Il tema è stato affrontato meglio in altre sedi.

Interesse: Che tipologia di lettori potrebbe considerare interessante il contributo?
a. Non solo gli specialisti di studi relativi al Giappone, ma anche esperti di altri campi.
b.  Soltanto gli specialisti di studi relativi al Giappone.
c. Soltanto gli esperti dell’argomento.
d. Più i lettori non esperti che gli specialisti di studi giapponesi.
e. Ritengo il contributo di scarso o nullo interesse.

Chiarezza: A un lettore ragionevolmente ben preparato, è chiaro che cosa è stato scritto e perché?
a. Estremamente chiaro.
b. Comprensibile alla maggioranza dei lettori.
c. Comprensibile con qualche sforzo.
d. Le parti più importanti sono difficili da comprendere.
e. La maggior parte del contributo è confuso.

Accuratezza: In questo articolo, le tesi proposte e le conclusioni raggiunte sono convincenti?
a. L’approccio teorico e/o empirico è del tutto adeguato, le tesi sono sostenute in maniera convincente.
b. Il contributo è solido, sebbene ci siano alcuni aspetti dell’approccio o della argomentazione che non mi convincono.
c. Il contributo è sufficientemente ragionevole. L’approccio è condivisibile e almeno le tesi principali sono probabilmente giuste ma, basandomi sul materiale fornito nel contributo, non sono pronto ad accoglierle in toto
d. Problematico. Contiene spunti anche degni di nota, ma il lavoro dovrebbe essere argomentato in maniera diversa.
e.  Fatalmente viziato.

Fondatezza: Le note e la bibliografia indicano una conoscenza adeguata della materia e forniscono una solida base teorica per l’argomentazione dell’autore?
a. Molto solido. La rassegna dei precedenti lavori teorici e/o empirici è pertinente ed esauriente.
b. Solido. In generale è soddisfacente, ma indico più avanti alcuni studi sull’argomento che non sono stati presi in considerazione.
c. Debole. L’autore dovrebbe situare meglio il proprio lavoro nell’ambito delle recenti pubblicazioni.
d. Insufficiente. La produzione scientifica in proposito non è stata quasi presa in considerazione.  
e. Inesistente. Il contributo rivela l’ignoranza dell’autore degli studi precedenti.

Stile: Lo scritto è chiaro e comprensibile?
a. Qualità eccellente. La lingua è chiara e la materia razionalmente strutturata.
b. La struttura generale va bene, ma sono presenti refusi che indico più avanti, suggerendo anche alcune revisioni minori che renderebbero il testo più comprensibile.
c. L’argomentazione dell’autore è sufficientemente chiara, ma si suggerisce una revisione parziale del contributo.
d. È stato quasi impossibile seguire l’argomentazione dell’autore a causa di un alto numero di refusi, errori lessicali e grammaticali, scelte stilistiche infelici, e perché il testo manca di coerenza e/o di chiarezza linguistica.
e. L’articolo è molto al di sotto dello standard accettabile per una pubblicazione accademica.


2. Suggerimenti per l’autore



3. Suggerimenti per il/i curatore/i